Default banner

Server di licenze software

Centralizza la gestione delle licenze software e ottieni una maggiore conformità delle licenze

Cos'è un server di licenze software?

Tutti i software e programmi contengono licenze proprietarie che descrivono i diritti legali tra l’utente e il produttore del software. Questi diritti includono il numero di volte in cui è possibile utilizzare un programma, dove può essere installato e se è possibile copiarlo o modificarlo.

Per qualunque organizzazione o azienda, il monitoraggio di svariate licenze può essere difficile e se non viene eseguito correttamente è facile perdere traccia del numero di utenti che possono utilizzare un determinato software. Potrebbe non sembrare un problema rilevante, ma violare i termini di licenza può portare a denunce penali che possono danneggiare un’azienda e la sua reputazione, per non parlare dell’impatto sui ricavi del produttore o fornitore.

Un modo per assicurarsi che ciò non accada è utilizzare un sistema di server di licenze come il licensing di rete Sentinel RMS. Con questo tipo di server di licenze, le organizzazioni possono centralizzare la gestione di licenze software e garantire una maggiore conformità in materia. Inoltre, grazie alle opzioni di configurazione delle licenze RMS, le aziende e le organizzazioni possono ridurre il costo dell’implementazione e della gestione dei software.

Ma cos'è un server di licenze e come funziona?

Un server di licenze software è un modo per le aziende di gestire le proprie licenze e assicurarsi di possedere soltanto i software o i programmi che hanno il diritto di usare.

Per monitorare le licenze e gli utenti, il server di licenze utilizza un sistema informatico centralizzato che fornisce token di accesso, chiamati anche chiavi di licenze software, che permettono di eseguire il software con licenza sul computer di un cliente. nessun token, nessun accesso.

Come funziona un server di licenze?

Un server di licenze, come Sentinel RMS Licence Manager, agisce da custode digitale. Lo fa monitorando tutte le “richieste” di utilizzare un programma o software assicurandosi che il numero di postazioni che utilizzano un’applicazione o un programma corrisponda al numero di licenze o autorizzazioni a cui l’azienda ha diritto. Quando il numero di utenti supera il numero di licenze acquistate, il server di licenze non permette ad altri utenti di accedere al software.

Una soluzione di gestione delle licenze tende a essere utilizzata insieme alle licenze floating ed è essenzialmente un server di licenze floating. Utilizzare questo tipo di server di licenze può apportare risparmi ingenti che compensano massicciamente il prezzo iniziale della soluzione. Questo avviene perché le aziende o le organizzazioni non devono acquistare una licenza per ogni singolo dipendente. Invece, gli utenti accedono al software a turno.

Per accedere a un programma o a un’applicazione, devono richiedere una licenza dal server di licenze. Se ci sono licenze disponibili, ovvero se il numero di utenti non supera il numero di licenze, il server permette l’esecuzione del software.

Quando l’utente non ha più bisogno del programma, o alla fine del servizio di licenza autorizzato, il server ritira la licenza e la rende disponibile ad altri utenti autorizzati. È come in una biblioteca: i libri sono disponibili in copie limitate, quindi chi desidera prenderne uno deve aspettare che un altro utente restituisca il proprio volume.

Le licenze “vivono” in un file di licenze sul server e il sistema di gestione viene eseguito solitamente su un computer nella rete in cui un’azienda ha installato l’applicazione con licenza.

All’avvio, il sistema di gestione legge le licenze da un file e crea una tabella. Gli utenti possono programmare l’applicazione in modo da poter cercare un server con licenze disponibili.

Quando l’applicazione con licenza è in esecuzione, l’utente invia automaticamente una richiesta al sistema di gestione per ottenere l’autorizzazione. Il sistema di gestione delle licenze elabora la richiesta, inclusa, se necessario, l’autenticazione dei client, e rimanda lo stato a quest’ultimo.

Il sistema di gestione delle licenze mantiene separata ogni richiesta, considerando queste autorizzazioni come client separati.

Come indicato in precedenza, un vantaggio importante rappresentato dall’utilizzo di un server di licenze è la maggiore flessibilità apportata all’impiego di software, applicazioni o programmi facilitando l’utilizzo da parte di dipendenti numerosi e da remoto.

Si tratta dell’opposto di un software a installazione singola che è legato a una postazione specifica. In questi casi esistono soluzioni alternative come le VPN, ma non è possibile trasferire la licenza da un computer all’altro. Questo non è il caso con un server di licenze floating.

Finché esiste un server di licenze efficace e un'azienda ha acquistato le autorizzazioni appropriate, è possibile condividere il software tra svariate postazioni e più utenti con pochissime restrizioni.

Ciò non significa che sia un software aperto a tutti. Le autorizzazioni presentano limiti che specificano a quali macchine e/o utenti vengono assegnate le licenze e quante è possibile utilizzarne in contemporanea. Ciò è importante soprattutto in aziende distribuite o di grandi dimensioni. In futuro, con l’aumento dei dipendenti che lavorano da remoto, questa agilità diventerà probabilmente ancora più importante.

Il server di licenze floating è anche una benedizione per le aziende che desiderano sbarazzarsi dalle minuzie legate all’installazione, alla disinstallazione o al trasferimento di programmi e software. Tutte queste attività avvengono automaticamente, permettendo ai reparti IT di concentrarsi su altri obiettivi o compiti aziendali.

Poiché il sistema di gestione delle licenze monitora il numero e il modo in cui le licenze vengono utilizzate, le aziende sono in grado di raccogliere dati che permetteranno di programmare e dedicare il proprio budget ad acquisti di software futuri, sfruttando al massimo il server di licenze che non è più così solo un mero custode.