Default banner

Listini prezzi delle soluzioni SaaS

Nulla influirà sul tuo fatturato tanto quanto i modelli di prezzo del software. Tuttavia, con svariate opzioni di prezzo per i software da tenere in considerazione, sapere come valutare il tuo prodotto in modo che sia soddisfacente sia per i tuoi clienti che per i tuoi profitti può essere difficile. 

Se i prezzi sono troppo bassi, dovrai sempre rimetterti in pari con gli obiettivi per quanto riguarda il fatturato. Se i prezzi sono troppo alti, potresti scoraggiare clienti interessati che sanno di poter trovare un prodotto simile altrove, anche se di qualità peggiore.

Per fare chiarezza, ecco alcuni dei tipi di listini prezzi per i software più comuni:

Prezzo forfettario

Il prezzo forfettario semplifica la tariffazione delle soluzioni SaaS. Grazie a questo modello, le aziende hanno un solo parametro alla volta da considerare: un prodotto, un set di funzionalità, un prezzo. Il prezzo forfettario è un lascito dei “bei vecchi tempi”, quando gli utenti pagavano per un prodotto una volta sola, ma con la possibilità di fatturare mensilmente.

Il prezzo forfettario semplifica il sistema di pagamento per il software licensing sia per i produttori che per i clienti. Non sono infatti necessari calcoli dei prezzi basati sul consumo, è assente la confusione che permea i prezzi differenziati e non occorre prendere in considerazione le varie opzioni legate alle funzionalità. C’è tuttavia un importante aspetto negativo: il prodotto e il prezzo o sono accettabili per il cliente o non lo sono, senza vie di mezzo. Con questo approccio di prezzo per le soluzioni SaaS, non è possibile aggiungere ulteriori funzionalità o rimuovere elementi di cui il cliente non ha bisogno.

Tariffa a consumo

Noto anche come modello “pay-as-you-go”, la tariffa a consumo offre ai clienti una strategia di prezzo delle soluzioni SaaS facile da comprendere: si paga per ciò che si usa. Ciò vuol dire che più utilizzi un prodotto, maggiori sono i costi. Un concetto facile e semplice da comprendere. Il lato negato negativo per le aziende che scelgono questo listino prezzi del software consiste nella difficoltà di prevedere il fatturato.

Le fasce di prezzo

Le fasce di prezzo vengono spesso confuse con il prezzo a volume, ed è qui che i listini prezzi delle soluzioni SaaS iniziano a diventare complicati. Sia per le fasce di prezzo che per i modelli di prezzo a volume, più licenze vengono acquistate più il prezzo cambia. Con il prezzo a volume, il prezzo per utente diminuisce a mano a mano che aumenta la quantità di licenze acquistate.

Con le fasce di prezzo, gli utenti ricevono uno sconto dopo aver acquistato un certo numero di licenze. Tuttavia, a differenza dei prezzi a volume, questi sconti non vengono applicati su tutto il sistema, ma sui vari livelli.

Ad esempio, 123SaaS Inc. offre tre fasce di prezzo:

  • Fascia 1: 1-50 licenze costano 100 $ a licenza
  • Fascia 2: 51-100 licenze costano 80 $ a licenza
  • Fascia 3: 101 licenze o più costano 60 $ a licenza

Quindi, se un cliente acquista 101 licenze, il costo totale sarebbe pari a 5.000 $ (50 x 100 $) + 3.920 $ (49 x 80 $) + 60 $ (1 x 60 $) = 8.980 $

Modello di prezzo per utente

Il modello di prezzo per utente, secondo il quale le aziende offrono tutte le funzionalità e tutti i vantaggi agli utenti cambiando prezzo a seconda del numero di utenti, è stato uno dei modelli di listini prezzi più popolari per le soluzioni SaaS. Ultimamente, tuttavia, il suo utilizzo è in diminuzione.

Uno svantaggio di questo modello consiste nel fatto che i clienti (che sono motivati dal prezzo quanto te) cercheranno di minimizzare il numero di licenze che acquistano per risparmiare. Nel caso in cui il cliente abbia solo qualche utente, vi è anche il rischio che questi passino a un’altra azienda che offre un prodotto simile, ma con una struttura tariffaria più favorevole. Se la tua soluzione non offre, secondo il cliente, un valore fondamentale, non c’è ragione di mantenerla, ed è per questo che potrebbe essere una buona idea provare un approccio diverso per il modo di valutare il tuo prodotto.

Modello di prezzo per utente attivo

Se il tuo cliente è un’azienda di grandi dimensioni, potrebbe essere restio ad acquistare licenze per software che non tutti i dipendenti utilizzerebbero. Ed è qui che entra in scena la strategia di prezzo per soluzioni SaaS per utente attivo. Utilizzando questa specifica strategia di prezzo del software, i clienti sono invitati a registrare tutti gli utenti che vogliono, ma pagano soltanto per coloro che utilizzano attivamente il software.

Un ottimo esempio di questo tipo di tariffa per soluzioni SaaS è Slack, che si autodefinisce un “centro di collaborazione”. Slack ha una “politica di fatturazione equa” che opera su base individuale e garantisce crediti ai clienti nel caso in cui i loro utenti diventino inattivi.

Il vantaggio di questo listino prezzi delle soluzioni SaaS è ovvio: i clienti pagano a seconda di ciò che i loro dipendenti utilizzano, incoraggiando l’adozione di un nuovo software.

Modello “freemium”

Il listino prezzi delle soluzioni SaaS “freemium” opera secondo il principio “prova prima di acquistare”. Questa strategia di prezzo di software licensing è stata efficace per aziende come Dropbox, che offre gratuitamente una quantità limitata di archiviazione (2 GB) con Dropbox Basic, per poi chiedere agli utenti di iscriversi se desiderano ricevere da 2-3 TB a un’archiviazione illimitata grazie ai piani Dropbox Enterprise. L’obiettivo di questa strategia di prezzo è attirare i clienti verso l’offerta e far sì che ne desiderino di più, anche a costo di pagarla.

I risultati in termini di utili

Non importa quale modello di prezzo dei software sceglierai, ricorda che per ottenere entrate e ritorni sugli investimenti ottimali, i tuoi prezzi non possono essere un’entità statica. Devi monitorare i modelli di prezzo delle tue soluzioni SaaS per assicurarti di star espandendo e mantenendo la base di clienti. Se assisti a una quantità irragionevole di abbandoni o se il numero di nuove registrazioni non è alto come in passato, è arrivata l’ora di rivedere il tuo modo di valutare il prodotto e chiederti se prezzi diversi o un’altra strategia di prezzo per la tua soluzione SaaS riesca a cambiare la situazione.